n°5 Gazebo
n°9 Gelatoo!
Rinascimento
 
Artista eclettico e poliedrico, Cavassori unisce il talento e la sopraffine tecnica di pittore al divertimento di “mettere in scena” l’arte. “Tutto il mondo è palcoscenico” scriveva Shakespeare e questa caratteristica contraddistingue l’intero percorso artistico di Cavassori. I Dévoctoires (termine coniato dall’artista stesso) o ‘teatrini devozionali’ sono opere a tema pornografico realizzate con tecnica pittorica iperrealista, sempre impreziosite da ornamenti volutamente kitsch, talvolta illuminate da luci accese all’interno. Le opere di Cavassori si presentano “incorniciate e nascoste” da una tenda che si trasforma in un mascheramento dell’immagine proibita per eccellenza: quella pornografica. Per Cavassori la pornografia è solo lucida immaginazione, voyeurismo, un gioco tutto improntato sul divertimento, la canzonatura e il colpo di scena. Così l’ignaro spettatore, che di fronte all’opera scosta la tenda, trova un’immagine iperrealista di sesso dipinta o disegnata. I Dévoctoire diventano così piccoli spazi teatrali in cui lo spettatore curioso, o il voyer, scostando le tendine, si trasforma suo malgrado in attore-protagonista dell’opera. La sua reazione davanti all’immagine è la vera mise en scene, la rappresentazione teatrale vera e propria.
Gruppo di lavori 1234

sito realizzato da Way-out